Per la prima volta l’attrice e regista Irene Antonucci calcherà il palcoscenico di un teatro umbro. Lo farà sabato 18 dicembre alle ore 21 al Teatro Subasio di Spello dove debutterà con “DisUniti”. Il nuovo spettacolo vede Irene e l’attore-regista casernitano Domenico Palmiero ricoprire sia il ruolo di protagonisti sia quello di registi. Ad affiancarli come assistente alla regia ci sarà Dalida D’Aiello, mentre i costumi saranno curati dalla stylist perugina Linda Boranga. La scenografia sarà arricchita dai quadri dell’artista perugino Massimiliano Mamo Donnari, in arte MaMo.

“La fame e l’abbondanza – raccontano Irene e Domenico – non sono mai stati termini cosi legati, così come il successo e l’insuccesso. Sono termini apparentemente ‘disuniti’ ma in origine congiunti. Cosi come i due protagonisti di questo spettacolo che sono DisUnuti dal negativo che si annida nell’arte, ma profondamente uniti dal positivo che da sempre li guida ed accompagna. Il maschile e il femminile, gli opposti che si attraggono, un binomio che risiede in ognuno di noi. I due protagonisti attraverseranno un vero e proprio delirio teatrale, ossessionati dalle voci, alla ricerca di ‘qualcuno’ che possa ricongiungerli. Ma non sempre ciò che appare una semplice relazione tra persone ed anime è ciò che sembra, ecco perché soltanto alla fine si scoprirà la vera identità dei due, dove il vero protagonista sarà il pubblico”.

Lo spettacolo è patrocinato dal Comune di Spello, dall’associazione Amici di Spello e da Studio Fold. I biglietti sono in vendita al bar del Centro Commerciale La Chiona di Spello mentre la sera stessa dello spettacolo saranno disponibili dalle ore 19,30 al botteghino del Teatro Subasio di Spello.

RASSEGNA STAMPA: